Come creare la home page del sito web

La homepage è la vetrina della tua attività, quante volte lo hai già sentito dire? I web designer usano spesso paragonare la vetrina dei negozi al sito web perché c’è davvero una somiglianza incredibile tra i mondi offline e online.

È la prima cosa che vedono i tuoi visitatori e quella che più catturerà la loro attenzione: per questo è tanto importante saper creare una home page del sito web che sia efficace e capace di stimolare i visitatori a rimanere con noi. In questo articolo, analizzeremo alcuni suggerimenti per la progettazione della home page e scopriremo alcuni dei passaggi utili per renderla perfetta e accogliente difficile da ignorare.

A cosa serve una home?

La Home del tuo sito è probabilmente una delle pagine che riceverà sempre il traffico maggiore, è il luogo in cui si stabilisce una connessione emotiva ed è il luogo in cui si forma la prima impressione. Rispetto alle altre pagine del sito, lo scopo della HOME è guidare una persona che ancora non sa esattamente cosa vuole, verso pagine interne più specifiche dove troverà tutti i dettagli che le servono per approfondire.

L’intento è quindi quello di far proseguire il percorso e non farla fermare sulla porta di ingresso (ricordi la vetrina?). Ecco perché la progettazione della home non può essere lasciata al caso. Dobbiamo progettare con in mente la persona che la utilizzerà immaginando quali elementi offrirgli in sequenza, come se stessimo facendo una conversazione vera e propria con lei.

Molto di ciò che inseriremo in questa pagina determinerà tutte le azioni successive: le nostre parole, le emozioni che trasmettono i colori e le immagini scelte, le azioni che chiediamo di fare nei bottoni, influenzeranno il suo percorso sul sito.

Come si progetta la home di un sito internet

Nel corso degli anni ho realizzato centinaia di home page, se ne possono creare molte e di bellissime ma mentirei se ti dicessi che il design è la soluzione di tutto. Il design serve a rendere molto più bella la tua offerta ma è la capacità di intercettare bisogni e problemi in meno di 5 secondi a rendere efficace.

La componente testuale sarà strategica per tranquillizzare chi non ti conosce e farlo entrare in empatia con te, mentre il design farà sentire a casa chi ti incontra per la prima volta. Qui di seguito trovi alcuni 4 consigli utili su come rendere la home page più efficace e portarla a convertire di più.

1) Cura l’intestazione – Above the Fold

Sapevi che le persone scelgono prima con il cuore che con il cervello? L’obiettivo dell’intestazione è cercare una connessione emotiva. Descrivere come si sentono adesso e come si sentiranno dopo averci contattato, sarà la chiave per catturare la loro attenzione più a lungo.

Questa prima parte della home si chiama “Above the fold” ed è quella parte del sito che vedi subito quando atterri su una pagina, senza fare nessuno scroll verticale.  Ecco alcuni elementi che non dovrebbero mancare nella prima parte della home:

  1. Recapiti aziendali ben visibili e cliccabili
  2. Descrizione di chi sei, quale problema risolvi e per chi
  3. Foto con un tuo primo piano o del prodotto che vendi
  4. Metti un bottone con il collegamento alla prima azione che vuoi far fare all’utente (contattarti?, iscriversi alla newsletter? preventivo?)

Rendila piacevole e molto accogliente, pensa a quali elementi visivi vorrebbe vedere l’utente e cosa potrebbe catturare la sua attenzione: una frase che descrive il problema che ha, un sorriso, una foto del prodotto o di come si sentirà dopo aver usato i tuoi servizi.

Usa tutte queste tattiche per stimolare le emozioni che desideri  (affidabilità, fiducia, allegria, energia), proietta le persone già nei vantaggi che otterranno affidandosi a te.

A quel punto chiedere di fare un piccolo passo, non sarà un problema

2) Parte centrale – Below the fold

Ok, supponiamo di averlo convinto a proseguire ora abbiamo bisogno di fargli capire chi siamo davvero e guadagnarci la sua fiducia. Questo è il luogo giusto della home page per farti conoscere e fargli sapere come puoi aiutarlo.

Senza aggiungere troppe informazioni (ricorda che deve approfondire all’interno) puoi richiamare qualche contenuto importante che sia rilevante per supportare la parte inziale.

Quindi all’interno di questo corpo centrale potresti inserire:

– un elenco dei benefici che porti
– una breve presentazione di te
– i servizi più importanti
– un’anteprima del tuo portfolio (se è il core del tuo business mostralo qui)
– le testimonianze dei clienti

Qui puoi inserire anche un banner per invogliare l’iscrizione alla newsletter o scaricare dei contenuti gratuiti (freebie).

Siamo quasi alla fine, l’utente è arrivato fino a questo punto ed è probabile sia veramente molto interessato a contattarti. Ormai ha seguito tutto il flusso e sente il desiderio di approfondire e saperne di più ma ha qualche timore.

Non lasciarlo nel suo limbo, rassicuralo.In questa parte del sito puoi ribadire ancora una volta cosa fai e come puoi aiutarlo. Togli i suoi dubbi. Portalo al gran finale del tuo capolavoro.

3) Contenuti transizionali: rafforza la fiducia

Siamo quasi alla fine, l’utente è arrivato fino a questo punto ed è probabile sia veramente molto interessato a contattarti. Ormai ha seguito tutto il flusso e sente il desiderio di approfondire e saperne di più ma ha qualche timore.

Non lasciarlo nel suo limbo, rassicuralo.

In questa parte del sito puoi ribadire ancora una volta cosa fai e come puoi aiutarlo. Togli i suoi dubbi. Portalo al gran finale del tuo capolavoro.

4) Piè di pagina e call to action

Nella parte finale del sito è buona norma inserire un richiamo all’azione iniziale, quella che hai inserito nella Above the Fold. Non limitarti ad inserire una frase ma prova a sfruttare la narrazione per portarlo a cliccare su questo bottone magico con l’obiettivo n.1. Sempre qui in basso riprendi i contatti e rendili ben visibili in modo che sia invogliato a contattarti anche in altri modi.


Dopo tutti questi consigli, non posso che invitarti a creare la home page perfetta per il tuo sito web e sperimentare questo tipo di struttura. Non esistono formule magiche, non è necessario seguire alla lettera questo schema di layout: fare test e modificare monitorando le reazioni delle persone, è sempre il modo migliore per trovare la strada più giusta per te. 

Fai tesoro di questi consigli e se avrai mai bisogno io sono qui per TE!

In bocca al lupo!